MIADigital

Il MIA è lieto di presentare i quarantotto progetti – film, serie televisive e documentari – provenienti da venti paesi, dell’edizione 2019. Con una selezione varia e ricca, alla sua quinta edizione, il MIA continua a sostenere la co-produzione, il finanziamento e la diffusione dei più interessanti contenuti delle prossime stagioni.

La selezione del Film Co-Production Market & Pitching Forum di quest’anno presenta sedici progetti provenienti da quattordici paesi. Cinque film su sedici sono ad opera di registe donne, il 31% della selezione complessiva.

  • Alba di Sally Potter, Regno Unito, prodotto da Adventure Pictures
  • Allah Is Not Obliged di Zaven Najjar, Francia, prodotto da Special Touch Studios
  • Athlete di Mustafa Emin Büyükcoşkun e Semih Gülen, Turchia, prodotto da Vigo Film
  • The Commander di Edoardo De Angelis, Italia, prodotto da O’Groove srl
  • Emergency Exit di Bogdan Muresanu, Romania, prodotto da Kinotopia
  • End Of The World Residency di Fernando Fraiha, Brasile, prodotto da Biônica Filmes
  • The Great Match di Filip Syczyński, Polonia, prodotto da Match&Spark
  • Mamacruz di Patricia Ortega, Venezuela, prodotto da Mandrágora Films
  • Middle Earth di Alexis Alexiou, Grecia, prodotto da Senorita Films e View Masters Films
  • Playboy Priest di Arne Toonen, Paesi Bassi, prodotto da Rinkel Film, Hazazah Pictures, Samsa Film e Cine Cri de Coeur
  • Prophets di Alessio Cremonini, Italia, prodotto da Cinemaundici e Lucky Red
  • Runaway Rebels di Fabrizio Cattani, Italia, prodotto da Ipotesi Cinema
  • Talitha Kumi di Hadar Morag, Israele, prodotto da MoviePlus Productions
  • The Translator di Daniel Henríquez Rodríguez, Franco/Cileno, prodotto da Remora Films e Capicua Films
  • Triumph di Kristina Grozeva and Petar Valchanov, Bulgaria, prodotto da Abraxas Film
  • Vancouver di Vanja d’Alcantara, Belgio, prodotto da Iota Production

Il Drama Series Pitching Forum presenta una selezione di sedici titoli internazionali e italiani, che rispecchia un vasto panorama di generi attualmente molto richiesti da broadcaster e piattaforme digitali, dal political thriller all’horror, dal teen drama al period, dal crime alla black comedy.

  • Alex in Wonderland, Regno Unito, prodotto da Psychonaut
  • Brandenburg, Regno Unito, prodotto da BlackBox Multimedia e Open Book Productions
  • Cagliostro, Francia, prodotto da Cinétévé
  • Echoes, Paesi Bassi, prodotto da 2CFILM
  • Grudgeville (Le case del malcontento), Italia, prodotto da Jean Vigo Italia Srl
  • Her Horror, Regno Unito, prodotto da RubyRock Pictures e Clipper Media
  • The Island (L’Isola), Italia/Regno Unito, prodotto da Blackbox Multimedia
  • Laurene, Francia, prodotto da Les Films du Cygne
  • The Leap (Le Saut de Tibere), Italia/Germania/Francia, prodotto da Urania Pictures
  • Lullaby, Polonia/Francia, prodotto da Black Sheep Films e Bahama Films
  • Perception, Australia, prodotto da Essential Media Group
  • Radix – Season 1: Otranto, Italia, prodotto da Cristaldi Pics
  • Reset (Neustart), Germania/Regno Unito, prodotto da Clipper Media Capital e handwritten Pictures
  • The Seer of Berlin, Germania, prodotto da eitelsonnenschein GmbH
  • The System (Il sistema), Italia, prodotto da Colorado Film
  • TransparenSEA – An adventure series, Francia, prodotto da Alauda Films 2 e Makever Madiawan

Infine, la selezione del MIA Doc Pitching Forum di quest’anno comprende sedici progetti provenienti da sette paesi diversi, con una forte presenza di progetti italiani interamente prodotti o co-prodotti.

  • Alla Corte dell’Aga Khan di Lisa Camillo, Italia, prodotto da Stefilm
  • Contractors di Antonio Palumbo, Italia, prodotto da Dinamo Film Srl
  • Escaping History di Vittorio Moroni e Cécile Khindria, Italia/Francia, prodotto da Esplorare la Metropoli
  • Hyper Places di Hendrick Dussolier, Francia/Italia, prodotto da Les Films d’Ici
  • The Sound of Camel Bell di Liu Yingzhi, Cina, prodotto da Xinjiang camel travel world exploration co. LTD
  • Alida in her own words di Mimmo Verdesca, Italia, prodotto da Venice Films
  • The Secret Diaries of the Pope (The Vatican Secret Archives Of The WWII), Italia, prodotto da Stand by Me
  • Cine Libre – Cinema and Graphics in the Cuban Revolution di Adolfo Conti ed Elia Romanelli, Italia, prodotto da DOC ART
  • Into the Bank di Eva Hillström e Oscar Hedin, Svezia, prodotto da Film and Tell
  • The Mistery of DB Cooper di John Dower, Regno Unito, prodotto da Minnow Films
  • 2020: Space Beyond di Francesco Cannavà, Italia, prodotto da Beagle Media di Vincenzo De Marco e C sas
  • Venezuela: Revolution in the Land of Oil di Laurence Debray, Francia, prodotto da Day for Night Productions
  • Gold Miners di Inka Achté, Finlandia/Norvegia, prodotto da Napafilms srl
  • Erasmus a Gaza di Matteo Delbo, Italia/Spagna, prodotto da 50N
  • Il Posto di Mattia Colombo e Gianluca Matarrese, Italia, prodotto da Altara Films
  • The Lost Sadhu di Raz Degan, Italia, prodotto da Ismaele Film (Thalia srl)