MIADigital

Neftlix ha presentato la sua richiesta di iscrizione all’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali (ANICA).

Dopo l’annuncio dell’apertura di una sede romana, Netflix entra nel vivo della realtà produttiva e distributiva italiana attraverso la storica associazione di categoria. I rappresentanti di Netflix parteciperanno all’attività dell’ANICA, al Consiglio Cinema, Audiovisivo e Digitale e ai suoi Comitati.

Sugli investimenti di Netflix programmati in Italia, l’anno scorso il presidente ANICA Francesco Rutelli aveva dichiarato: “L’annuncio di Netflix è importante. Investimenti duraturi e in partnership con produttori originari italiani, sia per film che serie tv, porteranno effetti positivi nel nostro paese. Si è aperto il dialogo con ANICA, per la crescita della filiera e per l’occupazione nel nostro Paese”.

Più recentemente, in un’intervista rilasciata a Variety, Rutelli ha inoltre posto l’accento sulla necessaria elaborazione di una strategia di ridimensionamento del percorso temporale – sempre più “contratto” – dei lungometraggi, dalla sala cinematografica alla TV, fino alle piattaforme di streaming, anticipando così il ruolo cruciale di Netflix per il mercato audiovisivo italiano.