Scelte di Classe, il cinema a scuola e nelle carceri

13 marzo 2018

Scelte di classe è un progetto ideato e realizzato da Alice nella città (Associazione Culturale PlayTown Roma) ed è una cosa brillante e contemporanea. L’iniziativa è stata testata già l’anno scorso esclusivamente nella regione Lazio e, visto il successo, quest’anno è stata ampliata su scala nazionale coinvolgendo le scuole e le carceri delle città di Roma, Firenze, Pisa, Cagliari e Bologna. La scelta di portare questo progetto anche nei riformatori rappresenta una sfida per proporre anche a questi ragazzi un percorso di formazione e istruzione di qualità.

Scelte di classe è concettualmente un programma di educazione all’immagine che utilizza il cinema come strumento didattico per comunicare e istruire, ma nel concreto è soprattutto una piattaforma web sviluppata grazie all’aiuto di MYmovies.it, che permetterà agli insegnanti di accedere ai film per poi presentarli e discuterli con i ragazzi. Il sito non consente solo di consultare i contenuti, ma anche di vederli in diverse lingue grazie ai sottotitoli forniti da SUB-TI. Le pellicole che sono stati selezionate coprono un ampio ventaglio di argomenti e cambiano a seconda dell’età dei ragazzi coinvolti nel progetto.

Durante la conferenza stampa, tenutasi oggi alla Casa del Cinema di Villa Borghese, Fabia Bettini e Gianluca Giannelli, direttori artistici e organizzatori di questo progetto, hanno sottolineato l’importanza e la novità di Scelte di Classe. Ad accompagnarli nella presentazione c’erano Michela Cescon, che si è soffermata in particolare sull’importanza di comunicare con i ragazzi delle carceri, e Paola Minaccioni, che ha commentato l’idea dicendo: “è un’iniziativa entusiasmante che punta ad abbattere le barriere, sia quelle materiali, come nel caso del carcere, sia quelle mentali e sociali…”.