Cannes 2018: cosa dobbiamo aspettarci?

9 marzo 2018

L’unico punto fermo della 71esima edizione del Festival di Cannes è che l’attrice australiana Cate Blanchett sarà il presidente della giuria.

Per quanto concerne il programma la prima deadline dovrebbe essere tra qualche giorno con la presentazione del film di apertura, mentre tra circa un mese, nella usuale conferenza stampa, verrà annunciato il programma completo.

Si possono fare delle possibili previsioni su quali film concorreranno al festival. Il blockbuster che pare inaugurerà (fuori concorso) il festival potrebbe essere Ocean’s 8 di Gary Ross. Il film racconta una storia con tutte protagoniste femminili, un po’ sull’onda emotiva del movimento femminista #Metoo che Cannes non ha assolutamente intenzione di trascurare. Un altro probabile film fuori concorso potrebbe essere l’attesissimo sequel Gli Incredibili 2 di Brad Bird, prodotto dalla casa  Disney/Pixar.

Tra le proposte italiane che sicuramente spiccano troviamo Loro, il nuovo film di Paolo Sorrentino col suo attore feticcio Toni Servillo, che interpreta il ruolo di Silvio Berlusconi; e poi Dogman, il nuovo film di Matteo Garrone che racconta la storia truce del canaro. La terza proposta italiana potrebbe essere una pellicola di Stefano Sollima, il noto regista di Suburra, Gomorra e Romanzo Criminale.

La lista dei film provenienti dal resto del mondo comunque è davvero molto lunga. Sarà probabile vedere in gara Jacques Audiard con il nuovo The Sisters Brothers (con protagonisti Jake Gyllenhaal e Joaquin Phoenix), e Xavier Dolan con il film The Death and Life of John F. Donovan (in cui spiccano Natalie Portman e Susan Sarandon). Altri progetti che stanno creando molte aspettative sono Radegun di Terrence Malick, girato in Alto Adige, e dalla Danimarca il ritorno di Lars von Trier, con The House That Jack Built.