MIADigital

Milano, 17 ott. (LaPresse) – ”La Rai sta cambiando, abbiamo il dovere di parlare a tutte le fasce di pubblico”. Cosi’ Eleonora Andreatta, direttrice di Rai Fiction, ospite al Mia – il mercato italiano dell’audiovisivo la cui prima edizione e’ in corso a Roma nei giorni della Festa del cinema – in un talk sull’internazionalizzazione delle storie televisive. Confrontandosi con personaggi di spicco dell’industria audiovisiva mondiale come Riccardo Tozzi, fondatore e presidente di Cattleya, Jan Mojto di Beta e Antony Root, vicepresidente delle produzioni di HBO Europe, Eleonora Andreatta ha spiegato la strategia Rai per colpire il pubblico nazionale e internazionale: ”Seguiamo tre modelli: il primo e’ la realizzazione di serie tv direttamente in inglese, come stiamo facendo con Lux Vide e Wild Bunch per I Medici; il secondo e’ la scelta di storie uniche e molto locali, di alta qualita’, ed e’ il motivo per cui assieme a Cattleya co-produrremo la serie tratta da Suburra; il terzo, che non bisogna dimenticare, e’ la vendita di format”.

(