MIADigital

Il Ministero della cultura ha pubblicato la data di apertura delle domande per il credito d’imposta 2021 per le produzioni audiovisive.

Come indicato dal vademecum del Ministero, partire dalle ore 10:00 del 30 agosto 2021 sarà possibile presentare la domanda per la Tax credit – sessione 2021. Per poter accedere al fondo occorre:

  • essere un produttore indipendente
  • avere sede legale in Europa
  • essere soggetto a tassazione in Italia
  • avere un patrimonio netto minimo

Le opere eleggibili devono essere:

  • opere cinematografiche o film
  • opere audiovisive destinate alla fruizione televisiva nazionale
  • opere di ricerca e formazione
  • videoclip

Inoltre sono ammessi al credito d’imposta esclusivamente i progetti terminati, anche di durata pluriennale, le cui spese siano state pagate a partire dal 1 gennaio 2020 e fino alla data di presentazione della domanda. Nelle spese rientrano l’acquisto di beni e servizi presso imprese italiane (soggette a tassazione in Italia).

Si ricorda che le quote massime riconosciute per il credito di imposta sono:

  • in caso di opere cinematografiche, televisive e web, fino all’ammontare massimo di €9 milioni per
    opera
  • in caso di opere cinematografiche, televisive o web alla cui copertura del costo complessivo di produzione
    concorrano, per almeno il 30 per cento, risorse provenienti da Paesi al di fuori dell’Italia, fino all’ammontare
    massimo di €18 milioni.

Per gli aggiornamenti e tutte le ulteriori informazioni si rimanda al sito del Ministero della cultura.