MIADigital

Europa Creativa prevede un budget quasi raddoppiato per il programma MEDIA dal 2021 al 2027.

Con l’approvazione dell’aumento delle risorse da parte del Parlamento Europeo, il programma Europa Creativa avrà un budget totale di 2,5 miliardi di euro. La somma di 1,4 milioni di euro è dedicata esclusivamente al programma MEDIA. Il capo unità dei programmi di sostegno all’industria audiovisiva e ai media, Lucía Recalde, afferma: “La sfida principale per noi sarà quella di utilizzare questo aumento significativo per affrontare la ripresa e la trasformazione dell’industria“.

La Commissione europea ha fissato l’obiettivo di spendere il 30% dei fondi in azioni legate al clima. “Vogliamo accoppiare gli incentivi con molte buone pratiche e attività di sensibilizzazione, in modo che chi sta iniziando possa imparare da chi è più avanti” ha dichiarato Recalde.

Il nuovo programma prevede anche l’ampliamento dell’ecosistema, una maggiore accessibilità e sostegno alla cooperazione. La riforma punta a rendere il programma aperto a gruppi che non vi hanno partecipato. I primi bandi saranno lanciati all’inizio di giugno. Il programma sarà strutturato in cluster come contenuto, pubblico e business, una novità principale nei cluster di contenuto è il requisito del co-sviluppo come una sorta di valore aggiunto per promuovere ancora più intensamente la collaborazione. Nel 2022 inoltre sarà implementato anche il cluster commerciale

Tra le novità del programma troviamo una nuova azione, Strumenti, che dovrebbe sfruttare i vantaggi delle tecnologie digitali per l’industria audiovisiva. Ci sarà infine anche una maggiore attenzione alla collaborazione che coinvolge le piattaforme VoD e la rete dei festival.

Scarica qui la scheda tecnica del Programma: Programma Europa Creativa 2021-2027