Paul Webster ospite a MIA 2018

Nell’ambito del Focus UK, iniziativa realizzata in collaborazione con il British Film Institute (BFI) il British Council e l’Ambasciata Britannica a Roma, il pluripremiato produttore Paul Webster sarà il protagonista di un incontro esclusivo con i partecipanti del MIA: X Rays on UK.

Nato nel Regno Unito nel 1952, è uno dei principali produttori cinematografici britannici della sua generazione. La sua carriera comincia nel 1975 presso la cineteca del Gate Cinema a Londra. In questo ambiente inizia a farsi le ossa, lavorando per diverse sale cinematografiche e per la distribuzione in generale.

La svolta da produttore avviene negli anni ’80: il primo film prodotto, ‘Dream Demon‘, è seguito da una collaborazione quinquennale con Working Title Films. Da questa nasce anche il film ‘The Tall Guy‘ a cui partecipano due giovani attori inglesi, Emma Thompson e Rowan Atkinson.

Nel 1990 si sposta negli USA per produrre film di respiro internazionale. Come dirà al quotidiano britannico ‘The Guardian’ “E’ importante fare film che viaggino (…) non si possono fare film rivolti solo al mercato inglese”. In America supervisiona produzioni di successo come ‘Shakespeare in Love‘ e ‘Will Hunting – Genio ribelle‘ e con la FilmFour Ltd in 5 anni, raccoglie 6 candidature agli Oscar.

Il 2004 è un anno proficuo: finanzia ‘Orgoglio e Pregiudizio‘ di Joe Wright che si aggiudica 4 nomination agli Oscar e fonda la Kudos Pictures. La prima produzione è ‘La promessa dell’assassino‘ che vince il People’s Choice Award al Toronto Film Festival. Il protagonista Viggo Mortensen riceve una nomination al premio Oscar come migliore attore.

Dal 2010 ad oggi ha finanziato numerosi film di successo, sia di critica che al botteghino, fra i quali
Anna Karenina‘ con Keira Knightley, ‘Locke‘ con Tom Hardy e ‘La terra di Dio‘ di Francis Lee.

Webster ha vissuto in prima persona 40 anni di storia del cinema, e continua a vedere nella settima arte il mezzo più efficace per toccare il cuore delle persone.