Netflix

Netflix punta sull’Europa

19 aprile 2018

Netflix ha svelato la nuova programmazione durante il See What’s Next. Scopriamo cosa propone il colosso dello streaming.

Ieri, 18 aprile, Netflix è sbarcato a Roma per l’evento See What’s Next. Dirigenti, attori e registi si sono riuniti nella due-giorni romana per annunciare la nuova programmazione. Sarà un anno pieno di novità per la piattaforma streaming che ha intenzione di aumentare le sue produzioni globali e locali, soprattutto nell’area di Europa, Medio Oriente e Africa.

Lo Chief Content Officer, Ted Sarandos durante il panel ha affermato: “Noi crediamo che le grandi storie trascendano i confini. Quando storie di paesi, lingue e culture diversi trovano una piattaforma globale dove l’unico limite è l’immaginazione dell’autore, è allora che quell’unica, ma allo stesso tempo universale storia, emerge e viene abbracciata da un pubblico globale”. Un catalogo, quello di Netflix, che quindi spazierà in diversi paesi con diversi contenuti e in ben 16 lingue diverse. I dati del 2017 per quanto riguarda numero di progetti e persone impiegate saranno raddoppiati nel 2018 e si tenterà in ogni modo di puntare sia sulla qualità dei prodotti, sia sulla loro fruibilità per il pubblico.

Forte sarà anche la presenza italiana nel nuovo catalogo Netflix.

  • Suburra 2: la seconda stagione della celebre serie ambientata a Roma;
  • Baby: una nuova serie con Benedetta Porcaroli, Alice Pagani, Isabella Ferrari e Claudia Pandolfi, le cui riprese sono appena iniziate ispirata allo scandalo delle giovani squillo parioline;
  • La nuova serie originale Luna Nera, prodotta da Fandango e che racconterà la storia delle donne sospettate di stregoneria nell’Italia del XVII secolo;
  • Rimetti a noi i nostri debiti, il primo film italiano originale Netflix con Claudio Santamaria e Marco Giallini

In generale, i dirigenti di Netflix hanno annunciato che punteranno molto sul vecchio continente, investendo delle cifre da record per produrre i nuovi progetti. Oltre al primo film originale italiano, Rimetti a noi i nostri debiti, e a due documentari, The Staircase e una docu-serie francese, le serie originali annunciate per il 2019 sono:

  • La prima serie originale olandese, dalla casa di produzione Pupkin;
  • Mortel (Francia), prodotta da Mandarin Television;
  • The Wave (Germania), prodotta da Rat Pack e Sony Pictures Television Germania;
  • Luna Nera (Italia), prodotta da Fandango
  • La Casa di Carta 3 (Spagna)
  • The English Game (Gran Bretagna), prodotta da 42
  • Turn Up Charlie (Gran Bretagna) prodotta da Idris Elba e Gary Reich
  • Dark 2, le cui riprese inizieranno a giugno;
  • Baby

E molti altri titoli che Netflix aggiungerà al suo catalogo già ben fornito. Buone notizie arrivano anche da oltreoceano per gli appassionati di serie TV con l’annuncio ufficiale della terza stagione di Stranger Things che uscirà nel 2019.