A distanza di pochi anni dalla morte di Gabriel Garcia Marquez, Netflix ha annunciato di aver acquisito i diritti del suo capolavoro, Cent’anni di solitudine, per realizzare una serie tv. Il romanzo, che vendette circa cinquanta milioni di copie in tutto il mondo e che fruttò al suo autore il Premio Nobel, non è mai stato adattato allo schermo. Il colosso dello streaming ha specificato che la serie sarà girata in spagnolo e ambientata principalmente in Colombia, sebbene non si sappia con precisione se nella mitica Aracataca, il paese natale di Gabriel Garcia Marquez che nel libro fu ribattezzato Macondo. I figli Rodrigo Garcia e Gonzalo Garcia Barcha ricopriranno il ruolo di executive producers della serie su Cent’anni di solitudine. Rodrigo Garcia ha dichiarato “Per decenni nostro padre fu riluttante all’idea di vendere i diritti del suo libro, temeva che i tempi ridotti di un film non avrebbero reso giustizia alla storia. Ma ora, nell’epoca d’oro delle serie tv, con i talenti in circolazione e la possibilità di rivolgersi a un pubblico vastissimo, non ci potrebbe essere momento migliore per farlo, e mio fratello ed io siamo eccitatissimi di collaborare con netflix e i suoi filmakers a questa avventura”.