Tutte le novità di MIA 2018

MIA 2018 si svela: dopo il record di presenze dello scorso anno, torna l’appuntamento per i leader dell’industria cinematografica e televisiva. Tutti i dettagli della conferenza stampa di presentazione.

Il MIA|Mercato Internazionale dell’Audiovisivo riparte dal 17 al 21 ottobre 2018. Dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, si conferma il suo format originale e trasversale, unico nel panorama nazionale e internazionale, posizionandosi tra gli eventi da non perdere per l’industria audiovisiva, dove trovare nuove opportunità di business, di coproduzione e di esportazione di prodotto. Con una media di 1.800 operatori da 50 paesi, il MIA, a un mese dall’inizio, già presenta un vasto e qualificato parterre di presenze internazionali e una sempre più ampia offerta di contenuto in anteprima assoluta, anticipando i trend del mercato e i prodotti globali dei prossimi anni.

Nella cornice di Palazzo Barberini (Roma), il 24 settembre 2018, il MIA ha presentato la sua quarta edizione (17-21 ottobre 2018) che anche quest’anno rimane nel centro di Roma, presso il “distretto Barberini”, da Palazzo Barberini – con nuovi e più ampi spazi – all’Hotel Bernini Bristol, al Cinema Barberini e al Cinema Quattro Fontane. Ad aprire la conferenza stampa di presentazione il Direttore del MIA, Lucia Milazzotto, la quale ha sottolineato: “Il MIA sta avendo numeri sempre maggiori in termini di interlocutori internazionali e di contenuto, tramite il quale sono rappresentati tutti i principali investitori e le nuove piattaforme, da Netflix ad Amazon”. A tal proposito il MIA è un’importante iniziativa, secondo il Presidente dell’ANICA, Francesco Rutelli, “un veicolo per rendere possibili i collegamenti all’interno del settore audiovisivo”. Un appuntamento “supportato da diverse istituzioni -come ricordato dal Presidente APT, Giancarlo Leone, – che conta circa 1800 operatori e 130 proiezioni e 60 progetti”.

Presente in occasione della conferenza stampa anche il Consigliere giuridico per la comunicazione e l’innovazione digitale del MiSE, Marco Bellezza, il quale ha ribadito come il MISE creda nell’audiovisivo, sottolineando: “Il MIA è un evento di business che valorizza operatori e filiera ed è un mercato di tante realtà di eccellenza”. Secondo il Direttore Generale per il Cinema MIBAC, Nicola Borrelli, il MIA rappresenta “un tassello fondamentale in una strategia che ha anticipato i tempi considerando cinema e audiovisivo nella loro unità”.La Direttrice dell’Ufficio Coordinamento Promozione Made in Italia Agenzia ICE, Maria Ines Aronadio, ha ribadito come l’obiettivo sia quello di “rendere l’Italia un set cinematografico internazionale per portare avanti il made in Italy”; sostenendo inoltre come ANICA e APT abbiano trovato “la formula per un salto di qualità anche all’estero”.
A chiudere la conferenza di presentazione è stato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che ha sottolineato: “Il MIA è un modo intelligente per favorire una crescita economica e culturale in Italia”. Ricordando inoltre alcuni dati importanti: “in 4 anni sono stati fatti 48 tra film e fiction, che hanno contribuito a un aumento dell’export italiano audiovisivo di circa il 30%”.

MIA|Mercato Internazionale Audiovisivo è ideato, realizzato e prodotto da un Raggruppamento Temporaneo di Impresa di ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali) per il tramite della sua controllata ANICA SERVIZI S.r.l. e APT (Associazione Produttori Televisivi), è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e ICE – Agenzia per l’Internazionalizzazione delle industrie italiane, con il contributo del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Lazio, e dal Programma MEDIA. Tra i partner del MIA, Lazio Innova, Roma Lazio Film Commission, Fondazione Cinema per Roma, Apulia Film Commission, British Film Institute (BFI), British Council e l’Ambasciata Inglese a Roma, con la collaborazione di European Producer Club, Europa Distribution, UNIFRANCE, Ambasciata di Francia e Alice nella città.

Disponibile il comunicato stampa completo dell’evento: scarica il pdf.