Giornalista, autrice e organizzatrice culturale dagli anni ‘80, Maria Teresa Carbone tiene corsi di giornalismo all’università di Roma Tre e per gli studenti della University of California a Roma, ha una rubrica sul quotidiano “il manifesto” e scrive di libri e cinema per  Antinomie.it.
Coordinatrice della rivista  “Alfabeta2” (2014-2019), ha diretto la sezione Arti del settimanale “pagina99”, è stata redattrice del “manifesto” e stringer Ansa da Senegal e Mauritania.  Con Nanni Balestrini ha firmato i programmi tv Millepiani (Cult Network Italia) e Alfabeta (Rai5). Tra i primi in Italia a occuparsi di fake news e comunicazione orale, ha curato l’edizione italiana dei libri di J. H. Brunvand (Leggende metropolitane e Nuove leggende metropolitane) e ha pubblicato 99 leggende urbane (Oscar Mondadori 1990). Ha scritto un saggio sulle sceneggiature di Harold Pinter (I luoghi della memoria, Dedalo 1986, premio Cinema nuovo), il volume 111 cani e le loro strane storie (Emons 2017) e la raccolta di poesie Calendiario (Aragno 2020). Il suo progetto “Cinema Folgore” ha vinto il bando della Regione Lazio “Dalla parola allo schermo 2021”, primo classificato nella sezione Esordienti.