Il Vilnius International Film Festival sarà in edizione digitale, a rispetto delle norme contro il coronavirus.

La 25a edizione del Vilnius International Film Festival Kino Pavasaris  sposterà più della metà delle programmazioni online. A tal proposito, il rappresentante media Vaiva Zemkauskaitė ha dichiarato che questo sarà il “primo festival digitale della nazione”.

Il CEO Algirdas Ramaška ha confermato che i filmmakers e gli investitori hanno mostrato interesse e supporto nell’iniziativa di rendere il festival digitale. I contenuti in gara verranno visti da una giuria online. Tuttavia gli organizzatori sperano di poter tornare presto al cinema con delle screenings speciali, una volta passata l’emergenza. Alcuni film necessitano infatti di essere visti sul grande schermo.

Tuttavia, Ramaška esprime messaggi positivi che riguardano il bisogno di supportarci a vicenda durante questo momento difficile. Invita inoltre a vedere in questa situazione una potenziale fonte di opportunità.

Il CEO ha anche aggiunto che, per poter mantenere intatti alcuni aspetti cruciali del festival, verrà organizzata una cerimonia online. “Manderemo gli inviti a partecipare alla cerimonia direttamente da casa, incoraggiando gli ospiti a vestirsi elegantemente e a condividere le proprie foto”. Questo è un modo, ha continuato il CEO, “per non perdere il pubblico e garantirgli la possibilità di vedere grandi film”.

Ramaška si augura che altri coglieranno la situazione per rivedere il modello tradizionale di festival. Nonostante il periodo “sia difficile”, il Vilnius International Film Festival manterrà i propri accordi e “continuerà a pagare i salari, trovando nuovi modi per sostenersi”.