CO-PRODUCTION MARKET AND PITCHING FORUM

La call per i progetti e i regolamenti della nuova edizione (19-21 Ottobre 2018) saranno pubblicati presto, torna a visitarci presto!

 

Vuoi verificare se il tuo progetto è idoneo alla candidatura? Dai un’occhiata al Regolamento 2017 o scrivi a coproduction@miamarket.it

 

Ogni anno il Mercato di Co-Produzione di MIA|Cinema presenta una selezione di circa 20 progetti in fase di sviluppo, in linea con le richieste e le esigenze dei produttori, idonei alla co-produzione e di ampio respiro, affinché possano trovare i partner ideali per la finalizzazione artistica e finanziaria.

I progetti – raccolti attraverso una call pubblica – vengono individuati grazie a un accurato e puntuale lavoro di networking e scouting, che si svolge nell’arco dell’intero anno, svolto in collaborazione con tutti i principali Istituti di promozione del cinema internazionale, con l’International Board of Advisors di MIA e con i Mercati/eventi partner (tra cui Sundance Feature Film Labs, Cannes Cinéfondation, Rotterdam CineMart, Sarajevo Cinelink, HAF Hong Kong), e successivamente selezionati da un Comitato di Selezione internazionale.

Una volta chiusa la selezione, lo staff di MIA|Cinema promuove i progetti selezionati presso i più attivi e interessanti produttori (e altri interlocutori quali sales, commissioners e altri possibili finanziatori) europei e internazionali, che vengono invitati a Roma ad incontrare i rappresentanti dei progetti. In prossimità dell’evento viene finalizzato il lavoro di matchmaking e lo staff MIA si occupa di pre-organizzare tutti i meeting tra progetti e attending professionals secondo le indicazioni e gli interessi degli uni e degli altri.

È con grandissimo piacere che MIA|Cinema conferma, per il nono anno consecutivo, l’Eurimages Co-Production Development Award: il Fondo del Consiglio d’Europa per la co-produzione, la distribuzione, esposizione e la digitalizzazione delle opere cinematografiche europee, riconoscendo quello di Roma come uno dei più efficaci mercati di co-produzione europei, assegnerà un premio in denaro di 20.000 euro destinato allo sviluppo del miglior progetto.

Affermatosi ormai come punto di riferimento per gli operatori europei ed internazionali, il mercato di co-produzione di Roma è riuscito ad accompagnare, fino alla realizzazione del film, più del 50% dei progetti selezionati nel corso delle passate edizioni. Tra questi, e solo per citare alcuni titoli: LITTLE CRUSADER di Vaclav Kadrka (Karlovy Vary 2017, premiato); OUT di Gyorgy Kristof, MOBILE HOMES di Vladimir de Fontenay, CUORI PURI di Roberto De Paolis (tutti presenti a Cannes 2017); THE PARTY di Sally Potter (Berlinale 2017); PEACE TO US IN OUR DREAMS di Sharunas Bartas (Cannes, Stoccolma, Haifa); VERGINE GIURATA di Laura Bispuri (Berlino, Tribeca, BFI Flare); JAUJA di Lisandro Alonso (Cannes, San Sebastian, Londra, Karlovy Vary, Toronto, Busan); THE SELFISH GIANT di Clio Barnard (Cannes, Sarajevo, Karlovy Vary, Rio de Janeiro, BFI Londra); IL SUD E’ NIENTE di Fabio Mollo (Toronto, Berlino, Raindance, San Francisco); ZERO MOTIVATION di Talya Lavie (Tribeca, Vancouver, Londra, Hong Kong).

Tra i nomi passati dal mercato di co-produzione di Roma – fino a tre anni fa conosciuto come New Cinema Network – figurano Agnieszka Holland, Paddy Considine, Ritesh Batra, Jia Zhang-ke, Sheng Zhimin, Diego Lerman, Kadri Kousaar, Stephen Burke, Katarzyna Roslaniec, Alvaro Brechner e ovviamente alcuni tra gli autori italiani più interessanti, sia affermati che emergenti (Marco Bellocchio, Franco Maresco, Manetti Bros, Elisa Fuksas, Fulvio Risuleo, Valerio Mieli, Salvatore Mereu, Matteo Botrugno e Daniele Coluccini tra gli altri).