Del Brocco annuncia un investimento di 70 milioni per Rai Cinema

Paolo Del Brocco annuncia  un aumento dell’investimento di Rai Cinema a 70 milioni. Le produzioni vengono divise in alcune macro categorie.

Paolo Del Brocco, a.d. di Rai Cinema, ancora provato dai festeggiamenti per la vittoria della Roma contro il Barcellona, ieri mattina ha fatto un resoconto sull’annata trascorsa dicendo: “Le nuove e future produzioni di Rai Cinema si definiscono seguendo alcune salde linee di indirizzo: innovazione, investimento sui giovani talenti, sostegno agli autori più affermati, sviluppo delle coproduzioni internazionali, film per il grande pubblico”.

La previsione di investimento nel 2018 è di oltre 70 milioni di euro, una cifra rilevante considerando che cinque anni fa l’ammontare era di circa 30/40 milioni di euro. Questo investimento, grazie anche alla nuova legge sul cinema, è destinato ad aumentare ancora.

Tra le novità c’è anche la suddivisione delle nuove produzioni di Rai Cinema in alcune macro categorie: Cinema del reale, Cinema senza frontiere (comprende coproduzioni europee), Oltre confine (riguarda film internazionali distribuiti da 01), Work in progress (produzioni che stanno per partire o in fase di scrittura avanzata) e Cinema Italiano. Molte sono le produzioni di questi quattro gruppi che attirano l’attenzione, come per esempio Todos lo saben (Tutti lo sanno), il nuovo film di Asghar Farhadi con Penelope Cruz e Javier Bardem e Il libro delle visioni (passato per What’s Next 2017) di Carlo Hintermann prodotto da Terrence Malick e Les Estivants di e con Valeria Bruni Tedeschi, entrambi per la categoria “cinema senza frontiere”. Per quanto riguarda il cinema italiano troviamo pellicole come Notti magiche, giallo di Paolo Virzi e Lazzaro felice di Alice Rohrwacher con Adriano Tardiolo, Luca Cikovani, Agnese Graziani e Alba Rohrwacher. Sul fronte del Mercato Internazionale da sottolineare sono Il primo re di Matteo Rovere e Euphoria di Valeria Golino.